Storia della MotoGP: i piloti che hanno marcato questo sport

Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

La MotoGP è la massima competizione mondiale di motociclismo, nonché una delle competizioni sportive più seguite al mondo. L’attuale format è stato pensato nel 2002, quando i vertici federali decisero di sostituire la classe 500 con l’attuale MotoGP al fine di mettere in pista moto sempre più potenti e performanti.

La MotoGP è Valentino Rossi, e viceversa

Nel corso degli anni sono stati diversi i piloti che si sono avvicendati al vertice della MotoGP ma l’unico a essere sempre presente è stato Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia è la vera icona di questo sport e ha contribuito a rendere la MotoGP uno degli sport più seguiti e amati a livello mondiale.

La MotoGP che conosciamo esiste grazie a Valentino Rossi che per è distacco uno degli atleti più famosi a livello mondiale. Rossi è l’unico pilota nella storia del motociclismo ad aver vinto in quattro classi differenti, con il pilota di Tavullia che ha trionfato nel Mondiale 125, in quello 250, in quello 500 e poi in MotoGP.

Nel corso dei suoi 25 anni di carriera, Valentino Rossi ha affrontato numerosi avversari che a loro volta fanno parte della storia di questo sport. Le rivalità con Max Biaggi, Sete Gibernau, Jorge Lorenzo e poi con Marc Marquez hanno proiettato Rossi nella leggenda tanto da essere generalmente riconosciuto come il più grande pilota di tutti i tempi. Il più vincente di sempre, invece, è Giacomo Agostini, capace di vincere ben 13 titoli mondiali anche se in un’epoca antecedente alla nascita della MotoGP. Sei un fan delle scommesse sportive e vuoi scommettere sulle gare di MotoGP? Scopri quali sono i bonus di benvenuto più interessanti. Puoi anche vedere la nostra recensione che compara alcuni siti di scommesse con bonus.

Marc Marquez: il più forte dell’era moderna

Da diversi anni a questa parte, però, Valentino Rossi ha dovuto cedere il trono a un altro pilota che sembra destinato a scrivere delle pagine bellissime nella storia di questo sport. Stiamo ovviamente parlando dello spagnolo Marc Marquez che con otto titoli mondiali vinti negli ultimi nove anni sembra destinato a infrangere il record di Valentino Rossi e, probabilmente, anche quello di Giacomo Agostini.

Spesso lo spagnolo si è reso protagonista di episodi discutibili, come quando fece perdere volontariamente il titolo mondiale a Valentino Rossi per favorire il suo connazionale Jorge Lorenzo, ma dal punto di vista squisitamente tecnico Marc Marquez è a mani basse uno dei piloti più forti e dominanti di sempre.

La sua rivalità con Rossi ha permesso allo spagnolo di ritagliarsi un posto nell’Olimpo del motociclismo e poco importa se oggi non è il più amato dagli appassionati. La MotoGP vive di rivalità, di sportellate, di sorpassi al limite, di emozioni e di colpi di scena e Marc Marquez è già uno dei migliori di sempre in termini di spettacolo puro.

Con la Ducati che da anni è una delle migliori moto in pista e con i tanti piloti italiani che stanno crescendo sotto l’ala protettrice di Valentino Rossi, la MotoGP del futuro parlerà sempre di più italiano. Bagnaia, Morbidelli, Marini, Bastianini sono il presente e il futuro di questo sport e chissà che nei prossimi anni non possano riuscire a replicare, anche in minima parte, quanto fatto in questi anni da Valentino Rossi.