Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

I biancorossi riescono finalmente a vincere il campionato di Serie C e tornano nel calcio che conta a distanza di cinque anni dal fallimento che li costrinse a partire dalla Serie D.

Una promozione meritata

Grazie al supporto economico della famiglia De Laurentiis, già proprietaria del Napoli, da tre anni a questa parte il Bari si è presentato ai nastri di partenza della Serie C come la squadra da battere. La Serie C, però, è un campionato complicato in cui non sempre i nomi blasonati bastano per fare la differenza e per ben due anni di fila i pugliesi sono stati beffati nella corsa alla promozione. A confermarlo sono le quote dei siti di scommesse, che spesso propongono bonus di benvenuto ai nuovi clienti che aprono un conto online.

Mentre due anni fa era stata la Reggina del presidente Gallo e del Direttore Sportivo Taibi a sorprendere i pugliesi e a chiudere il campionato al primo posto, l’anno scorso il Bari era stato sopravanzato dalla Ternana di Cristiano Lucarelli che è riuscita a chiudere la stagione con una sola sconfitta e a mettere a segno il record storico di punti in Serie C. Quest’anno, pertanto, la squadra di mister Mignani era attesa alla prova del nove e i galletti sono riusciti a rispettare le aspettative e a chiudere al primo posto nel Girone C.

Cosa aspettarsi dal futuro: Serie B e questione multiproprietà

Ora, subito dopo i festeggiamenti, l’attenzione è tutta rivolta verso il futuro societario. In casa Bari i tifosi non vogliono vivere la situazione vissuta quest’anno dalla Salernitana con il presidente Lotito, già presidente della Lazio. La questione multiproprietà, come detto, riguarda anche il club barese e la sensazione diffusa è che in Lega Calcio faranno di tutto per forzare una vendita da parte della famiglia De Laurentiis già quest’anno.

Latina 03/04/2022 – campionato calcio serie C / Latina-Bari. IMAGO / Gribaudi/ImagePhoto

Non è semplice prevedere cosa accadrà, ma in molti sono convinti del fatto che quella del Bari possa essere l’ultima esperienza della multiproprietà all’interno del sistema calcio italiano. A ogni modo, i pugliesi da qui in poi si concentreranno sulla prossima stagione che sarà sicuramente emozionante e ricca di sorprese e non vediamo l’ora di scoprire cosa accadrà.

Anche negli altri girone di Serie C sono quasi arrivati i verdetti definitivi e l’impressione diffusa è che il prossimo campionato di Serie B sarà come di consueto estremamente equilibrato e interessante. La cadetteria sta tornando al suo antico splendore e dal canto nostro non possiamo fare altro che metterci comodi e goderci lo spettacolo.