Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

Grazie alla vittoria contro la Salernitana l’Inter allunga a +4 sulle inseguitrici e tenta la prima fuga stagionale. Manca ormai poco al giro di boa di questo campionato di Serie A 2021-2022 e dopo un inseguimento durato 16 giornate l’Inter di Simone Inzaghi si gode la vetta solitaria della classifica con quattro punti di vantaggio sul Milan e sul Napoli.

L’Inter è la squadra più in forma del campionato

Dopo un avvio complicato in cui i nerazzurri non erano riusciti a incidere come avrebbero voluto e si erano ritrovati a inseguire le fuggitive Milan e Inter, ora la squadra di Simone Inzaghi si gode la vetta solitaria della classifica e lascia intendere di avere tutti i mezzi per bissare il successo dell’anno passato. Fare a meno di tre uomini fondamentali come Conte, Hakimi e Lukaku sarebbe stato difficile per chiunque, ma l’Inter dopo qualche mese di assestamento è riuscito nell’intento e ora dà l’impressione di non avere punti deboli. Dopo aver sistemato la fase difensiva sono arrivate ben sei vittorie consecutive che fanno dell’Inter la squadra più in forma del campionato e che hanno permesso ai nerazzurri di allungare sulle dirette rivali che, invece, hanno accusato qualche passo falso dopo il percorso netto di questo inizio di stagione. Il centrocampo continua a essere il vero punto di forza della squadra di Simone Inzaghi che si gode un Barella in stato di grazia e un Sanchez che sta tornando quel giocatore determinante di qualche anno fa.

Milan, Atalanta e Napoli inseguono

Alle spalle dei nerazzurri, a quattro punti di distanza, troviamo il Napoli e il Milan che sono appaiate al secondo posto a pari punti. I partenopei, grazie alla vittoria per 0-1 nello scontro diretto proprio contro i rossoneri sono riusciti a risalire nuovamente la classifica nonostante i tanti infortuni di uomini chiave che ne stanno falcidiando la rosa. In casa Napoli resta da sciogliere il nodo legato al rinnovo di Insigne che sembra destinato a lasciare la città partenopea, ma la sensazione è che Spalletti abbia trovato il bandolo della matassa. Per il Milan, invece, è arrivata la terza sconfitta nelle ultime quattro partite di campionato, ma anche in questo caso a pesare sul rendimento dei rossoneri sono le tante assenze e i tanti infortuni che stanno impedendo a Pioli di sistemare ciò che non va.

L’Inter di Simone Inzaghi si gode la vetta della classifica e lascia intendere di poter replicare il successo dell’anno passato, ma alle spalle dei nerazzurri Milan, Napoli e Atalanta non hanno nessuna intenzione di alzare bandiera bianca.

18+ Gioca Responsabilmente genziadoganemonopoli Istituto Superiore di Sanità