Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

Roberto Mancini ha approfittato della pausa dei campionati per chiamare a raccolta i suoi potenziali convocati in quel di Coverciano e le sorprese non sono mancate.

La situazione in vista dei playoff

Dopo aver clamorosamente fallito la qualificazione ai Mondiali di Russia del 2018, in pochi avrebbero potuto immaginare che l’Italia 4 anni dopo si sarebbe ritrovata nella medesima condizione. La vittoria degli Europei, le Final Four di Nations League conquistate e i tanti posti guadagnati nel Ranking FIFA avevano fatto sognare i tifosi azzurri che avevano iniziato a credere che anche la vittoria del prossimo Mondiale di Qatar 2022 fosse possibile.

Le cose, tuttavia, non sono andate secondo previsioni e dopo aver pareggiato le due sfide disputate contro la Svizzera, aver pareggiato contro la Bulgaria, e aver pareggiato anche l’ultima partita del girone contro Irlanda del Nord, l’Italia sarà costretta a guadagnarsi il pass mondiale passando dai playoff che saranno giocati contro la Macedonia del Nord e, in caso di vittoria, contro la vincente della sfida tra Portogallo e Turchia.

Una situazione non facile, e a dimostrarlo ci sono anche i siti di scommesse che con le loro quote antepost, assegnano alla nazionale poche chance di vittoria del Mondiale.

Ci saranno sorprese nelle convocazioni?

Nelle ultime settimane ha destato enorme scalpore la notizia che ha visto Mario Balotelli inserito all’interno della lista dei convocati per lo stage tenuto da Roberto Mancini in quel di Coverciano. Erano anni che l’attaccante azzurro non prendeva parte ai raduni della nostra selezione, ma la sensazione diffusa è che Mancini sia realmente intenzionato a convocare l’ex attaccante di Inter e Milan in vista dei play-off mondiali.

Con Immobile che continua a faticare con indosso la maglia della Nazionale, Belotti che quest’anno non ha praticamente visto mai il campo e Federico Chiesa che sarà ai box a causa del brutto infortunio al ginocchio rimediato nelle scorse settimane, sono in molti a pensare che Mancini si affiderà a Gianluca Scamacca. Il giovane bomber azzurro attualmente in forza al Sassuolo è stato tra le più belle rivelazioni di questo inizio di campionato e dà l’impressione di essere già pronto per indossare la maglia della nazionale.

Manca poco più di un mese a un appuntamento che l’Italia non può assolutamente permettersi il lusso di fallire. Roberto Mancini è al lavoro da mesi per trovare le soluzioni tecniche e tattiche migliori in vista della sfida contro la Macedonia e non vediamo l’ora di scoprire se alla fine i nostri ragazzi riusciranno a conquistarsi il pass per il prossimo mondiale.