Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

Ancora una volta il Napoli crolla nel momento della verità e la sensazione è che ormai lo scudetto sia una questione a due tra Inter e Milan.

Il Napoli non è ancora pronto

A differenza di Inter e Milan che, seppur con percorsi diametralmente opposti tra loro, sinora sono riusciti a trovare una continuità di risultati tale da poter dare l’impressione di potersi giocare lo scudetto, sinora il Napoli ha sempre fallito le occasioni che le avrebbero permesso di dare un’impronta diversa alla stagione.

I partenopei sono ancora lì a poca distanza dal Milan capolista, ma ciò che impressiona in negativo degli azzurri è che davvero hanno fallito tutte le occasioni che sinora si sono presentate lungo il proprio percorso. Nonostante un Osimhen in stato di grazia e un Lorenzo Insigne infallibile dal dischetto, la squadra di Luciano Spalletti continua a faticare in maniera indicibile nella gestione delle partite e ciò è stato testimoniato anche nell’ultima gara interna contro la Roma pareggiata per 1-1 dai giallorossi nei minuti di recupero dopo aver tenuto il pallino del gioco per lunghi tratti del secondo tempo.

Se vuoi scommettere sulla prossima partita del Napoli, controlla la nostra lista di bonus scommesse offerti dai siti di scommesse quando i nuovi giocatori si iscrivono.

In casa dei campani c’è aria di rifondazione

La sensazione diffusa è che in casa Napoli si sia giunti alla fine di un ciclo che oltre ad aver regalato una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana è stato a dir poco deludente dal punto di vista dei risultati. Ora, con Insigne che a fine stagione saluterà Napoli e diventerà un nuovo giocatore del Toronto e Mertens che non è più giovanissimo e non riesce più a incidere come in passato, il presidente De Laurentiis sarà chiamato a delle scelte dure, dolorose e impopolari ma dalle quali deriverà il futuro della squadra campana. Mentre difesa e centrocampo sembrano dare già le dovute garanzie in termini di qualità e affidabilità, il reparto offensivo ha bisogno di una rimodulazione e in queste ore continuano a rincorrersi le voci su chi potrebbe essere il sostituto di Insigne. 

Spalletti da qui al termine del campionato dovrà dare fondo a tutte le proprie capacità per far sì che il suo Napoli possa arrivare a giocarsi lo scudetto sino all’ultima giornata. Non sarà semplice, ma i partenopei dovranno essere bravi a farsi trovare pronti non appena Inter e Milan compiranno dei passi falsi nelle giornate che mancano da qui al termine della stagione.