Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

19 sono state le partite che sono servite all’Inter per conquistare nuovamente la vetta della classifica e per allungare sulle dirette inseguitrici che si erano rese protagoniste di un avvio di campionato da sogno. Ora i nerazzurri tornano a credere in quello che sarebbe il secondo scudetto consecutivo e che darebbe il via a un ciclo che potrebbe durare diversi anni.

Inzaghi ha trovato la formula magica

In questo inizio di stagione l’Inter aveva faticato più del previsto sia in fase di costruzione del gioco che in fase difensiva. Nelle ultime sei giornate, però, i nerazzurri hanno blindato la porta di Handanovič e subito sono arrivate sei vittorie consecutive che hanno permesso a Barella e compagni di recuperare lo svantaggio sul Napoli e sul Milan e a riportarsi in testa alla classifica in solitaria.

Ciò che ha impressionato maggiormente dell’Inter in queste settimane è la solidità mentale messa in campo dai ragazzi di Simone Inzaghi che ormai sono consapevoli della propria forza e che si presentano a ogni incontro con la certezza di poter avere la meglio. Neanche le partenze di Lukaku, Hakimi e Conte sono riuscite a scalfire lo spirito del gruppo ora allenato da Inzaghi che darà del filo da torcere a chiunque anche in Champions League.

Milan e Napoli hanno smarrito le proprie certezze

Dopo un avvio da sogno in cui erano riuscite a non perdere per 13 partite, nelle ultime settimane Milan e Napoli hanno smarrito le proprie certezze e hanno iniziato a perdere per strada punti anche in partite decisamente alla portata. Sia i rossoneri che i campani hanno dovuto fare i conti con i tanti infortuni che ne hanno decimato la rosa, ma la sensazione è che comunque ci sia stata una netta flessione fisica a livello di squadra.

Con l’Inter che corre e l’Atalanta e la Juventus che non mollano nulla, Milan e Napoli da qui in poi dovranno quindi darsi una mossa per evitare di mettere a rischio anche la partecipazione alla prossima Champions League. Anche Roma e Lazio continuano a viaggiare a corrente alternata ma entrambe le squadre capitoline danno l’impressione di poter ingranare la marcia giusta da un momento all’altro.

Al termine del girone d’andata l’Inter si gode il primato solitario in classifica e dà la sensazione di poter bissare senza troppi patemi d’animo lo scudetto dell’anno passato.

18+ Gioca Responsabilmente genziadoganemonopoli Istituto Superiore di Sanità