Link Commerciali | Si applicano T&C | 18+

Sono almeno sette le squadre che possono ancora giocarsi la qualificazione alla prossima edizione della Champions League e, tra queste, Milan, Inter, Napoli e Juventus sembrano quelle con le maggiori chance di successo.

La Juventus si salva al ’90 e mantiene il quarto posto

Nel posticipo della domenica tra Atalanta e Juventus i bianconeri sono riusciti a raggiungere il pareggio nei minuti finali grazie a un colpo di testa di Danilo che ha permesso alla squadra di Massimiliano Allegri di mantenere il quarto posto. L’Atalanta, dopo aver dominato per lunghi tratti l’incontro nonostante le assenze di tanti uomini chiave all’interno dello scacchiere nerazzurro, alla fine si deve accontentare di un punto che comunque fa morale e muove la classifica e che lascia i bergamaschi ancora in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League.

Alle spalle dell’Atalanta continuano a faticare e a viaggiare a corrente alternata la Roma e la Lazio che non sono ancora riuscite a trovare la continuità di risultati richiesta per la qualificazione alla Champions ma che comunque sono ancora lì a breve distanza dal quarto posto attualmente occupato dalla Juventus.

Milan, Inter e Napoli fanno un campionato a parte

Mentre tra il quarto e il settimo posto regna l’equilibrio, le prime tre posizioni sembrano ormai assegnate con Milan, Inter e Napoli che sono destinate a giocarsi lo scudetto fino al termine del campionato. Al momento in testa alla classifica c’è il Milan che nelle ultime quattro giornate ha saputo recuperare ben sette punti sui cugini nerazzurri e che da qui al termine della stagione si presenterà sempre in campo con la consapevolezza di poter avere la meglio di chiunque.

Sembra un po’ in difficoltà invece l’Inter che ha pareggiato contro Atalanta e Napoli, ha perso con il Milan e sta faticando molto più del passato a tenere la propria porta inviolata. Sorride Luciano Spalletti che a Napoli ritrova Osimhen, Anguissa e Koulibaly tornati dalla Coppa d’Africa e che da ora in poi non potrà fare altro che migliorare.

Il campionato resta aperto a ogni possibile esito e nelle 13 partite che mancano da qui al termine della stagione le squadre daranno spettacolo a non finire. L’Inter resta la favorita per la vittoria del secondo titolo consecutivo, ma occhio a Milan e Napoli che non hanno nessuna intenzione di rendere la vita facile ai nerazzurri.